free html5 templates

CSI ORATORIO CALCINATO

E’ costituita l’Associazione denominata C.S.I. ORATORIO CALCINATO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA senza fine di lucro, con sede in Calcinato (BS), Piazza Don Bertini, 3.
L’associazione non persegue scopi di lucro e non procede, in nessun caso, alla divisione degli utili tra gli associati, nemmeno in forma indiretta.
Si propone di:
- svolgere attività sportive dilettantistiche ed amatoriali; il calcio, il calcio a 7, il calcio a 5, la pallavolo, il tennis tavolo, il       minivolley, il basket, il judo.
- promuovere manifestazioni di natura sportiva, ricreativa, culturale, compresa l’organizzazione di attività didattiche per l’avvio, l’aggiornamento e il perfezionamento delle varie discipline;
- favorire l'aggregazione delle persone attraverso la pratica dello sport;
- gestire, anche mediante convenzioni con enti pubblici o privati, impianti sportivi e ricreativi per lo svolgimento dell’attività istituzionale.
L’associazione potrà svolgere tutte le attività ritenute necessarie al raggiungimento delle finalità istituzionali, comprese attività di tipo commerciale, nel rispetto delle vigenti normative fiscali e amministrative, ed intrattenere rapporti con istituti di credito, anche su basi passive.
Non sono ammessi l’acquisto, la vendita e lo scambio di atleti e nessuna forma di vincolo sportivo di durata superiore ad un anno associativo. L’associazione è affiliata al Centro Sportivo Italiano, del quale rispetta lo Statuto e i Regolamenti. Con delibera del Consiglio Direttivo potrà aderire ad uno o più Federazioni Sportive Nazionali, od altri Enti di promozione sportiva dei quali si impegna a rispettare lo Statuto ed i Regolamenti. L’associazione, inoltre, rispetta lo Statuto ed i Regolamenti del Comitato Olimpico Nazionale Italiano.
I colori sociali dell’associazione sono giallo/blu. Le squadre potranno comunque avere divise di diverso colore.
La durata dell’associazione è illimitata e ne possono far parte quanti ne condividano le finalità e i principi, ne accettano lo Statuto ed i Regolamenti adottati dagli organi dell’Associazione. L’Associazione non discrimina in base al sesso, alla religione, alla razza, alle condizioni socio-economiche. L’ammissione all’Associazione è deliberata dal Consiglio Direttivo su richiesta dell’aspirante socio. Gli associati sono obbligati a versare un contributo annuale che dovrà essere determinato dal Consiglio direttivo e sarà stabilito in funzione dei programmi di attività. Tutti i soci hanno diritto di partecipare alla vita associativa. I soci esercitano personalmente il diritto di voto nelle assemblee. La qualifica di socio si perde per dimissioni o espulsione, infatti il socio può essere espulso quando pone in essere comportamenti che provocano danni materiali o all’immagine dell’Associazione. La perdita della qualifica di socio non dà diritto alla restituzione di quanto versato. Il decesso del socio non conferisce agli eredi alcun diritto nell’ambito associativo. Coloro che partecipano alle attività sportive proposte dall'associazione sono tesserati presso l'ente di promozione sportiva e possono anche non essere soci, i soci possono anche non essere tesserati all'ente di promozione sportiva.
L'anno sociale e l'esercizio finanziario vanno dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno, il Consiglio Direttivo deve predisporre il rendiconto economico-finanziario da presentare all’Assemblea degli associati, la quale deve approvarlo entro quattro mesi dalla chiusura dell'esercizio.
Gli organi dell’Associazione sono: l’Assemblea dei soci, il Consiglio Direttivo e il Presidente.
L’Assemblea è l’organo sovrano dell’Associazione.
L’Assemblea si riunisce in via ordinaria almeno una volta l’anno per l’approvazione del bilancio preventivo e consuntivo, l’elezione del Presidente e delle cariche sociali e su ogni argomento sottoposto al suo esame dal Consiglio Direttivo.
La convocazione deve effettuarsi mediante mail ed avviso, affisso nei locali della sede sociale almeno sette giorni prima della data prevista, contenente l’ordine del giorno, il luogo, la data e l’orario della prima e seconda convocazione.
L’assemblea inoltre può essere convocata su iniziativa del Consiglio Direttivo o su richiesta, per iscritto, di almeno un quinto degli associati. Non sono ammesse deleghe, a ciascun socio spetta un solo voto.
L’Assemblea è considerata straordinaria quando si riunisce per deliberare sulle modifiche dello Statuto o sullo scioglimento dell’Associazione, nominando i liquidatori.
L’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è validamente costituita in prima convocazione quando sono presenti la metà più uno degli associati, in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti. Le delibere delle Assemblee sono adottate a maggioranza dei presenti, tranne nel caso di scioglimento dell’Associazione, per il quale è necessaria la presenza della metà degli associati ed il voto favorevole dei tre quinti dei presenti.
Il Consiglio Direttivo è l’organo esecutivo e gestionale dell’associazione. La convocazione deve essere fatta entro tre giorni tramite mail. E’ composto da un minimo di cinque membri, nominati dall’Assemblea, ivi compreso il Presidente che ne è membro di diritto. All’interno saranno nominati il Vice Presidente, l’amministratore e il segretario. Gli amministratori non possono ricoprire la medesima carica in altre società e associazioni sportive nell’ambito del medesimo ente di promozione sportiva o federazione sportiva. Il Consiglio Direttivo è dotato dei più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria dell’Associazione. I membri del Consiglio sono rieleggibili e tutti gli incarichi si intendono a titolo gratuito, dura in carica tre anni. Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno cinque volte l’anno ovvero ogni qual volta il Presidente o la maggioranza dei membri lo riterrà necessario. Le convocazioni del Consiglio debbono essere effettuate con mail da inoltrare almeno 3 giorni prima delladata della riunione; tale avviso deve contenere l’ordine del giorno, la data, l’orario ed il luogo della seduta.Le riunioni del Consiglio Direttivo sono in unica convocazione, sono valide con la presenza di almeno la maggioranza dei suoi componenti e sono presiedute dal Presidente o, in sua assenza, dal vicepresidente. Il Consiglio Direttivo delibera a maggioranza semplice, per alzata di mano, in base al numero dei presenti. In caso di parità di voti prevale il voto del Presidente.
Compiti del Consiglio sono:
- curare l’esecuzione delle delibere assembleari;
- prendere le decisioni inerenti le spese ordinarie e straordinarie per la gestione dell’associazione;
- redigere il rendiconto economico-finanziario dell’attività svolta nell’anno unitamente al bilancio preventivo dell’anno successivo;
- deliberare sulla scelta dei tecnici e dei responsabili delle diverse discipline sportive;
- deliberare sull’ammissione, il recesso e l’esclusione degli associati;
- stabilire le quote annue che i tesserati devono versare per partecipare alle attività proposte dall'associazione.
Al Presidente spetta la firma e la rappresentanza legale e giudiziale dell’Associazione. Il Presidente presiede l’Assemblea ed il Consiglio direttivo. Il Vice Presidente coadiuva e sostituisce il Presidente in caso di assenza o impedimento. L’Amministratore presiede alla gestione amministrativa e contabile dell’Associazione sportiva dilettantistica provvedendo al corretto svolgimento degli adempimenti fiscali e predisponendo il rendiconto annuale ed il bilancio preventivo dell’anno successivo.
Il patrimonio dell’Associazione è costituito dalle quote di iscrizione versate dagli associati, dai contributi di enti pubblici e privati, da liberalità e da eventuali beni mobili o immobili di proprietà dell’associazione.
Eventuali avanzi di gestione, fondi, riserve o capitale non potranno essere distribuiti né in forma diretta né indiretta tra i soci ma dovranno essere utilizzati per il raggiungimento dei fini sportivi istituzionali.
Lo scioglimento dell’associazione è deliberato, su proposta del Consiglio Direttivo, dall’Assemblea straordinaria degli associati, la quale nominerà anche i liquidatori. L’eventuale patrimonio residuo sarà devoluto ai fini sportivi ai sensi dell’art. 90 della Legge 289/2002 e successive integrazioni e modificazioni.
Per quanto non espressamente previsto dal presente Statuto si fa riferimento alle vigenti norme in materia di associazionismo sportivo dilettantistico, di enti non commerciali e di associazioni senza finalità di lucro.

Calcinato, 30 aprile 2018
il presidente dell'Assemblea - Diego Picenni
il Segretario dell'Assemblea - Albino Orsato

© Copyright 2019 CSI Oratorio Calcinato - All Rights Reserved