bootstrap responsive templates

CSI ORATORIO CALCINATO

PROGETTO SPORTIVO
Un progetto sportivo permette di chiarire i termini della presenza all’interno dell’Oratorio dell’attività sportiva. Stabilisce i suoi criteri e le finalità nell’ambito della programmazione e della verifica, evidenziando il valore e l’importanza dello sport in Oratorio, sforzandosi di precisarne la corretta collocazione.

Attività sportiva in Oratorio
Il soggetto promotore dell’attività sportiva è l’Oratorio, la società sportiva CSI Oratorio Calcinato, a mezzo dei suoi animatori, agisce in nome dell’Oratorio, il quale, attraverso il suo organismo di rappresentanza, è riferimento costante per la verifica dell’attività svolta.
L’Oratorio è lo strumento che la comunità parrocchiale si è data per incontrare, servire, educare e accompagnare all’incontro con Dio i ragazzi, gli adolescenti ed i giovani. E’ necessario un coordinamento fra tutte le realtà presenti nell’Oratorio, particolarmente con quelle che lavorano con i giovani, per evitare sovrapposizioni di iniziative.
Il nostro impegno vuole essere quello di promuovere l’uomo attraverso lo sport. L’attività sportiva, in un processo educativo, è importante perché contribuisce a sviluppare e perfezionare, con l’esercizio, le potenzialità fisiche e psichiche dell’individuo.
In concreto indichiamo quali sono i valori ai quali l’azione educativa deve farsi attenta:
la socializzazione, perché tende a far vivere un’esperienza di gruppo che rende possibile il dialogo ed il confronto e consente di formare uno spirito di collaborazione reciproca. La pratica sportiva infatti è aperta a tutti senza alcuna distinzione, costante deve essere l’impegno a non ricorrere a criteri selettivi in relazione al raggiungimento di risultati sportivi. Questo è essenziale nelle fasce di età dei più piccoli;
educare alla lealtà, a comportarsi correttamente sia in campo che fuori mostrando attenzione a trasmettere ai ragazzi il rispetto ideale e rigoroso delle regole. Ci sono diversi modi di vincere: c’è il vincere sugli altri, contro gli altri e c’è il vincere con gli altri, senza umiliarli quando sono palesemente più deboli. Allo stesso modo bisogna imparare a saper perdere, la riuscita di un’azione non sta nel vincere, nell’essere protagonisti, bensì nel rispetto sia degli avversari che dei compagni di squadra e soprattutto del direttore di gara. In questo contesto ogni allenatore si deve impegnare a dare ad ognuno i giusti spazi per vivere concretamente l’esperienza sportiva;
la pazienza del sacrificio. Lo sport può educare anche insegnando che per conseguire dei risultati serve la fatica, abituare ogni atleta all’impegno, alla costanza, alla serietà, alla coerenza delle proprie decisioni. Fare sport è bello e piacevole, ma per farlo bene bisogna anche faticare.
prevenzione del disagio giovanile - lo sport, per la sua capacità di coinvolgimento, di suscitare interesse, esercita un’azione di prevenzione verso problemi sociali e situazioni di disagio sempre più diffuse.

Gli animatori sportivi – L’alleducatore
Gli educatori e gli animatori sportivi (allenatori e responsabili) partecipano a pieno titolo alla comunità educativa dell’Oratorio. A loro è richiesta la condivisione delle finalità dell’Oratorio ed una grande passione educativa. Si devono inoltre impegnare a curare la loro preparazione tecnica, lo spirito di collaborazione e la loro competenza pedagogica. L’educatore sportivo deve essere attento prima alla persona e poi alla tecnica, al ragazzo nella sua dimensione di crescita, deve perciò aiutarlo a trovare in se stesso gli stimoli che lo inducono a provare interesse nelle cose che fa. Si devono infine impegnare a favorire un rapporto costruttivo con le famiglie dei ragazzi, dialogando con loro per condividere sia l’esperienza sportiva che il comportamento nel gruppo dei loro figli.

I destinatari ed i tempi
I destinatari di questa attività sportiva sono soprattutto i ragazzi dai sette anni in su ed i giovani. Per i più piccoli verranno promosse attività di gioco senza insistere troppo sulla preparazione tecnica. Per i ragazzi si deve tener conto delle esigenze della catechesi, che ha la precedenza su tutte le altre attività. Per questo motivo non verranno disputate partite la domenica mattina e, per le categorie più giovani, è preferibile disputare le gare di campionato la domenica pomeriggio. Per gli adolescenti ed i giovani si deve tener conto dei rispettivi cammini di formazione, pertanto gli allenamenti verranno programmati secondo queste esigenze. Il CSI vigilerà affinché l’attività sportiva dei tesserati sia sempre svolta nel rispetto dei controlli medici previsti da ciascun tipo di attività.

Costi e impianti

L’attività deve riuscire a finanziarsi attraverso: quote di iscrizione dei soci, sponsorizzazioni, contributi (comune, privati, enti), tornei ed altri momenti di aggregazione. La sponsorizzazione deve essere libera, senza vincoli per l’attività. Ogni anno andranno definiti i preventivi di spesa indicando le modalità per il recupero dei fondi, ed al termine dell’anno i consuntivi. Spettano al CSI Oratorio Calcinato la gestione e la manutenzione ordinaria degli impianti sportivi, stabilire le tariffe e le modalità di utilizzo. Per gli allenamenti e le partite di campionato verrà stabilita con il responsabile dell’Oratorio una tariffa ridotta.

Formazione
Durante ogni anno sociale dovranno essere programmati alcuni incontri di formazione e/o di preghiera. Ogni socio è tenuto a partecipare per dimostrare la condivisione al progetto educativo nel suo complesso e non solo per svolgere attività sportiva. I soci sono inoltre invitati a partecipare alle varie iniziative promosse dall’Oratorio.

© Copyright 2019 CSI Oratorio Calcinato - All Rights Reserved